Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Pallanuoto: niente da fare, CSS perde ad Imperia

Niente impresa per la CSS Verona, che torna dalla Liguria a bocca asciutta e dice così addio alla possibilità di raggiungere il terzo posto.

pallanuotoCssVerona450La RN Imperia 57 vince con ampio margine per 15-8 (parziali 5-3, 3-2, 2-2, 5-1), anche se le scaligere avrebbero meritato qualcosa di più.

 La compagine delle Piscine Monte Bianco riesce sempre a rimanere vicina nel punteggio alle giallorosse imperiesi, ma oltre all'assenza pesante di Bosello deve fare a meno quasi da subito della bomber Verzini, gravata dai falli. Durante l'incontro anche altre biancazzurre incorrono nelle eccessive sanzioni arbitrali, così le padrone di casa riescono ad aumentare il vantaggio sino allo scarto finale, probabilmente più pesante del dovuto.

 Nessun biasimo da parte del tecnico Del Giudice verso le sue giocatrici: «È stata una bella partita e, sinceramente, sono molto soddisfatto. Perdere giocatrici importanti come Verzini, quasi subito, e poi anche D'Oriano e Cressoni, più l'infortunio di Carli, ci ha reso la vita molto difficile con i pochi cambi a disposizione. Però abbiamo retto bene e siamo stati in partita. La loro è una squadra forte che concede poco, per questo a me va bene così». Un ultimo pensiero sull'ultima partita: «Faremo il nostro dovere fino alla fine, onorando il campionato e giocando per vincere come abbiamo sempre fatto».

 La CSS chiuderà il proprio campionato Domenica prossima, davanti al proprio pubblico, contro il Varese Olona Nuoto. L'obiettivo è di dare ancora una gioia ai supporter biancazzurri dopo un campionato chiuso con una salvezza più che tranquilla. Un torneo che, in alcuni momenti, ha anche lasciato intravedere che la rosa scaligera la prossima stagione potrebbe ambire a qualcosa di più.

Pubblicità