Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

La Salute su Veronaoggi.it: la puntura di zecca

A cura del dott. Franco Brinato.

zeccaQuesto nuovo appuntamento settimanale con la rubrica sulla salute di Aostaoggi.it parla della puntura di zecca. L'argomento è trattato dal dott. Franco Brinato, specialista in medicina d’Emergenza Urgenza e dirigente medico della struttura complessa di Medicina d'emergenza e Pronto Soccorso dell'ospedale Parini di Aosta.

 La puntura di zecca

 Erroneamente si crede che la puntura di zecca non rappresenti un’emergenza medica, in realtà può provocare nell’uomo gravi malattie a volte anche mortali, se non tempestivamente diagnosticate e trattate. Nell’estate del 1999 si sono verificati in Italia, particolarmente nelle Regioni meridionali, numerosi decessi dovuti a malattie trasmesse dalla morsicatura di zecche. Lo scopo di quest’articolo è dare indicazioni su come riconoscere le zecche, come comportarsi, quali sono le principali malattie trasmesse e quale trattamento e procedure adottare a domicilio e in ambito ospedaliero.

 Quali sono le caratteristiche che aiutano a riconoscere le zecche?
 Le zecche sono parassiti appartenenti all’ordine degli Acari, facilmente confondibili con altri insetti, sono caratterizzati da corpo ovale di colore scuro e un capo non distinguibile dal corpo, munito di un apparato boccale (rostro) capace di forare la cute e di succhiare il sangue. Le dimensioni variano da pochi millimetri a un cm, le dimensioni cambiano a seconda della fase di sviluppo della zecca.

Clicca qui per continuare a leggere >>

Pubblicità