Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

A Sona lo spettacolo teatrale “Ghiaccio”: la leggendaria spedizione di Shackleton al Polo Sud

Il 13 Luglio alle 20:45 nella piazzola all'esterno della Sala Consiliare di Sona, in Piazza della Vittoria, sarà di scena

ghiaccioSpettacolo450l’emozionante spettacolo teatrale “Ghiaccio”, la leggendaria spedizione di Shackleton al Polo Sud. Ingresso a pagamento.

 “Abbiamo voluto portare a Sona spettacoli di altissimo livello per mostrare la bellezza del teatro professionistico - assicura Gianmichele Bianco, Assessore alla Cultura -: trecento repliche testimoniano il successo di questa emozionante rappresentazione. Con il coinvolgimento di SpazioMio Teatro, Sona diventa uno dei centri più importanti a livello provinciale per la qualità delle opere. Un orgoglio per tutti noi.”

 Preceduto da un aperitivo che sarà degustato nello stupendo Parco di Villa Trevisani, “Ghiaccio”, scritto, diretto e interpretato da Massimiliano Cividati, è uno spettacolo che ha incantato anche i palati più raffinati. La rappresentazione, che conta più di 300 repliche, è stata messa in scena dalla compagnia teatrale professionistica “Aia Taumastica” con l'aiuto della compagnia Teatro della Tosse di Genova, che è stata più volte segnalata come una delle realtà più significative della scena emergente.

 “Ghiaccio” è la conquista di una terra glaciale, selvaggia e desolata: il Polo Sud. Lo spettacolo si basa sulla tenace figura di Sir Ernest Shackleton e del suo equipaggio, che furono gli ultimi esploratori dell'epoca moderna e pre-tecnologica ad avventurarsi in terre insidiose, inospitali per il genere umano. È la storia della scoperta dell'Antartico, attraverso le loro testimonianze; è la storia di come anche gli eroi possano fallire ma essere accolti in patria come dei vincitori, perché hanno osato più di chiunque altro abbia mai fatto. È così, che attraverso le gesta di questi antieroi in un programmatico oscillare tra comicità e momenti cupi, che la compagnia teatrale partirà da situazioni verosimili per sviluppare conseguenze improbabili, o da ambienti paradossali per descriverli come concreti e come Shackleton e i suoi, fallire l’apparente obbiettivo principale per produrre effetti collaterali tanto più preziosi quanto imprevisti.

 Questo spettacolo d'avventura, sarà accompagnato dalle musiche dal vivo di Andrea Zani.

Pubblicità