Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Regione. Protezione Civile: continuano i corsi di formazione

Assessore: "Obiettivo è massima professionalità in capo ai volontari".

Continuano a pieno ritmo i corsi di formazione in materia di protezione civile che la Regione, dal 2017, ha iniziato a organizzare direttamente.
 “Dallo scorso anno infatti – spiega l’assessore veneto alla Protezione Civile- , viste le difficoltà legate principalmente alla riforma delle Province che hanno portato anche a una forte riduzione delle risorse economiche obbligando tali enti a un generale ridimensionamento pure di importanti attività come quella che prevedeva la loro adesione al Centro di Protezione Civile, come Regione abbiamo provveduto direttamente all’organizzazione delle attività formative e all’erogazione di appositi corsi per le componenti del Sistema della Protezione Civile regionale, con particolare riguardo alla formazione avanzata e specialistica, ma anche con nuovi percorsi formativi sperimentali”.

 “Dopo aver condiviso con le stesse Province e la Città Metropolitana di Venezia – aggiunge - un’analisi dei fabbisogni formativi, dai quali è emersa la necessità di provvedere a dare risposte in primis alle domande formative nelle diverse materie afferenti al soccorso sia sul piano teorico sia su quello pratico, con la richiesta di momenti formativi ad esempio per l’uso dei mezzi tecnologici in dotazione, abbiamo avviato così una serie di corsi che stanno tuttora proseguendo”.

 Si sono già svolti tra la fine del 2017 e il mese di gennaio in tutti le province i corsi dedicati agli amministratori locali, ma anche i corsi per l’attivazione dei volontari, per i piani neve e altri espressamente dedicati ai capisquadra. Sono attualmente ancora in fase di svolgimento invece quelli sul rischio elettrico in collaborazione con ENEL, che proseguiranno con diverse date anche nei mesi di febbraio e marzo. Nel frattempo prosegue pure la formazione nelle scuole con il progetto “Scuola Sicura Veneto”, che anche per il 2018 prevede decine di scuole coinvolte in tutte le province venete.

 “Una poderosa macchina formativa – conclude l’assessore – con cui intendiamo tenere sempre alta l’attenzione sull’indispensabile ruolo della protezione civile, ma altresì garantire la massima professionalità in capo ai volontari veneti, che non a caso rappresentano un’eccellenza a livello nazionale”.

Pubblicità