Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Pastorello: servizio di trasporto pubblico locale

Il bando di gara per la concessione del servizio di trasporto pubblico locale che è stato pubblicato, è la

conseguenza di una scelta precisa figlia di un cammino durato due anni che ha visto la provincia porsi sempre in maniera propositiva e responsabile davanti alla necessità di tutelare il servizio, gli utenti ed i lavoratori. Provincia di Verona, consapevole dei vantaggi che sarebbero derivati, ha sempre proposto alle amministrazioni interlocutrici (Comune di Legnago, Comune di Verona) di gestire il servizio con la modalità in house. Questa soluzione avrebbe evitato l’obbligo della gara, l’obbligo di suddividere la la rete in più lotti e, non da ultimo, avrebbe offerto il maggior livello possibile di tutela ai lavoratori. Questa soluzione che abbiamo responsabilmente proposto guardando ad interessi che per noi sono primari come la qualità del servizio ed il benessere dei lavoratori è stata scartata senza possibilità di appello dal Sindacato, dall'Azienda e dal Comune di Verona che esercitando il proprio veto ha di fatto costretto la Provincia di Verona a vendere le proprie quote di ATV e ad avviare le procedure di gara. L’usanza di scaricare il barile su altri, o peggio ancora, non affrontare i problemi non rientra tra le abitudini di questa amministrazione . Pertanto, contro la nostra volontà, ci siamo attivati per espletare le procedure di una gara che, come detto in precedenza, rappresentava per noi l’ipotesi più complessa per la gestione del trasporto pubblico.

Pubblicità