Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Commissione ciclabilità Verona: "Parte dalla scuola la mobilità sostenibile"

Un corretto piano della mobilità sostenibile non può non tener conto delle valutazioni e delle esperienze di chi, i mezzi alternativi alle auto, li usa quotidianamente per i propri spostamenti.

E’ quello che pensano gli assessori all’Ambiente Ilaria Segala e alla Mobilità Luca Zanotto che, al primo incontro della commissione Ciclabilità, organizzato in occasione della Settimana europea della mobilità sostenibile, hanno voluto incontrare gli studenti delle scuole superiori e i rappresentanti di FIAB, oltre a quelli di Atv e della Polizia municipale.

Durante l’incontro, sono state discusse alcune iniziative per l’anno scolastico appena avviato e sono stati presentati i dati sulla mobilità scolastica raccolti nell’autunno scorso da 8 Istituti Superiori della città, coinvolgendo circa 2800 studenti. Dai questionari compilati, è emerso che per lo spostamento casa-scuola più del 60 per cento dei ragazzi usa il bus o la corriera, il 20 per cento usa la bici o si sposta a piedi, solo il restante 20 per cento è motorizzato.

Tra le iniziative già attuate dall’Amministrazione a favore della ciclabilità cittadina, Zanotto ha ricordato “il ripristino dell’Ufficio biciclette, un punto di riferimento sui temi legati alla mobilità sostenibile, oltre che un utile interfaccia tra il Comune e tutte quelle realtà che si contraddistinguono per una particolare sensibilità verso l’utilizzo della bicicletta”.

Pubblicità