Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Edilizia scolastica: cantieri per 1 milione 800mila euro

Sono dieci gli edifici scolastici che, a partire da Febbraio scorso, sono stati interessati da lavori di riqualificazione

per adeguare gli immobili alle normative sulla sicurezza e renderli fruibili per l’inizio dell’anno scolastico.
Il costo complessivo delle opere finora realizzate è di circa 1 milione 800 mila euro.

Ad illustrare lo stato di avanzamento dei diversi canteri è stato l’assessore ai Lavori pubblici Luca Zanotto.
Presente anche il Sindaco Federico Sboarina, che ha voluto sottolineare “la particolare attenzione prestata dalla nuova Amministrazione perché i cantieri impattassero il meno possibile sull’attività scolastica. Alcuni disagi sono purtroppo inevitabili, ma la sicurezza dei nostri bambini e dei nostri ragazzi viene prima di tutto”.
“La maggior parte degli edifici scolastici saranno pronti per la prima campanella – ha detto Zanotto –. Qualora ci fossero degli interventi da ultimare, non andranno ad ostacolare il regolare svolgimento delle attività didattiche. Per altre scuole, invece, i lavori hanno richiesto lo spostamento degli alunni in altre strutture. E’ il caso della scuola dell’infanzia di Avesa, che verrà completamente rifatta, anche negli spazi esterni e che, una volta terminata, sarà una delle strutture più belle del Comune, all’avanguardia anche dal punto di vista del risparmio energetico”.

Queste le 10 scuole interessate ai lavori: scuola di Avesa, scuola Bernini Buri, scuola Betteloni, scuola Bruco felice, scuola Catullo, scuola Di Cambio, scuola Fincato Rosani, scuola L'Albero Verde, scuola Pacinotti e scuola Poiano.

Pubblicità