Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Verona: sindaco Sboarina apre palazzo Barbieri alla cittadinanza

Il piano nobile di palazzo Barbieri sarà periodicamente aperto alla cittadinanza e a quanti vorranno entrare nel “cuore pulsante” della città e ammirarne le sale e le opere presenti.

fasciaTricolore350Lo ha annunciato oggi il Sindaco Federico Sboarina: “una decisione che si inserisce nella logica della trasparenza dell’attività amministrativa e dell’apertura nei confronti dei cittadini, che devono percepire il Comune come una casa di vetro, con i vetri trasparenti e le porte aperte. Chi lo vorrà – precisa il Sindaco - potrà visitare la sala degli Arazzi, sala Gozzi, dove si riunisce il Consiglio comunale, le sale di rappresenta, e ammirare opere di prestigio come il quadri di Dall’Oca Bianca e il Trittico del Veronese”.

Una novità assoluta per palazzo Barbieri, che si lega ad un’altra piccola rivoluzione, voluta anche questa dal neo Sindaco, ovvero lo spostamento del suo ufficio, e del suo staff, dal piano nobile al piano terzo del Comune che ospita gli uffici degli assessori.

“Una scelta che si inserisce nella logica del lavoro di squadra, perché lavorando vicini si lavora meglio e di più” afferma Sboarina, che precisa “l’attuale ufficio del Sindaco e sala Arazzi resteranno comunque a disposizione della giunta che potrà utilizzarle per cerimonie, incontri o appuntamenti istituzionali di rilievo”.

Lo spostamento degli uffici e del personale avverrà a costo zero per il Comune.

Pubblicità