Veronaoggi.it

Pubblicità

Nico nel cuore: al via torneo internazionale di calcio squadre "Pulcini"

Pin It

Due giorni di sport e solidarietà con protagonisti i bambini.

NicoNel CuoreBarbieri700

È il torneo internazionale di calcio “Nico nel Cuore”, riservato alla categoria Pulcini, che oggi e domani vedrà confrontarsi, nei campi sportivi di Montorio, i bambini di 14 società sportive, amatoriali e professionistiche. Il torneo è dedicato alla memoria di Nicola Invento, scomparso prematuramente e grande appassionato di calcio.

 Sabato mattina, in sala Arazzi, l’assessore allo Sport Filippo Rando e il vicesindaco Luca Zanotto hanno presentato la 14ª edizione del torneo internazionale assieme agli organizzatori della manifestazione, cioè l’associazione sportiva Montorio Calcio, in collaborazione con Gs Niu Castel e con l’associazione Don Bosco Operazione “Mato Grosso”. Era presente anche Cristina Sinigaglia, moglie di Nicola.

 È stata l’occasione per accogliere a Palazzo Barbieri i giovani atleti delle delegazioni internazionali visto che tra le 14 squadre che partecipano al torneo ci sono Bayern Monaco, Liverpool, Chelsea, Atletico Madrid, Hjk Helsinki, Chievo Verona, Hellas Verona e Montorio.

 “È con grande piacere – ha detto l’assessore Rando – che vi do il benvenuto nella nostra città e sono convinto che vedervi giocare e divertirvi tutti insieme è il modo migliore per ricordare Nicola. È la dimostrazione che da una tragedia possono nascere splendidi fiori”.

 Nel corso dei 14 anni di “Nico nel Cuore” hanno partecipato al torneo circa 1500 bambini provenienti dai migliori club calcistici europei: oggi la manifestazione è considerata la Champions League della categoria Pulcini.

 “Ma la cosa importante – ha sottolineato l’assessore Zanotto – è che Nico nel Cuore non è solo un torneo, ma un evento in cui si abbracciano i colori di tutti quelli che partecipano e che diventa una straordinaria occasione di solidarietà”.

 Lo scopo del torneo, infatti, è benefico: l’intero ricavato sarà devoluto a favore dell’Operazione Mato Grosso, e in particolare a sostegno delle popolazioni peruviane, e dell’associazione montoriese “L’Idea del Mamo” che si occupa della sensibilizzazione alla donazione di midollo osseo.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità