Veronaoggi.it

Pubblicità

Serie B, tonfo del Verona al Bentegodi: esonerato Grosso

Pin It

L’allenatore paga la sconfitta contro il Livorno per 3-2, gli succede Aglietti. Il Venezia pareggia e rischia di retrocedere

palloneRisultati davvero sorprendenti, quelli del turno del primo maggio per le squadre venete in Serie B. Sempre più difficile la situazione del Venezia, che pareggia a Cosenza e rischia seriamente la retrocessione. La sconfitta dell’Hellas a Bentegodi è costata la panchina al campione del mondo Fabio Grosso.

 Verona-Livorno 2-3

 Colpo Livorno al Bentegodi, con un 3-2 al Verona che rappresenta il secondo blitz stagionale e mette nei guai l’Hellas che dovrà sudare per entrare nei playoff. Le reti: Giannetti al 25’ e Raicevic al 42’ per il 2-0 ospite, quindi l’1-2 del polacco Dawidowicz al 47’. Nella ripresa il 3-1 di Murilo al 6’. Il Verona accorcia le distanze con Laribi al 71’. «Oggi è stata una partita molto deludente. Il nostro obiettivo è quello di andare in Serie A e per questo ho deciso a malincuore di sollevare Fabio Grosso dall’incarico». Lo annuncia in una nota il presidente dell’Hellas Verona, Maurizio Setti. «Mi auguro che questa decisione metta i calciatori di fronte alle proprie responsabilità - prosegue Setti - perché questa è una sconfitta di tutti. Quella di oggi è stata una partita non interpretata con orgoglio, e credo che sia giusto che sia io a comunicare direttamente questa decisione. Mi ha dato fastidio non vedere espresso il potenziale della squadra, e non poter gioire di quello che potrebbe dare mi ha fatto riflettere. Questa era l’unica scelta da fare per provare a giocarci le nostre carte fino in fondo, le chance le abbiamo ancora», conclude. Alfredo Aglietti il nuovo allenatore dell’Hellas Verona fino al termine della stagione agonistica in corso. Lo ha reso noto il club scaligero con una nota sul proprio sito. Aglietti prende il posto di Fabio Grosso, esonerato ieri dopo la sconfitta casalinga contro il Livorno. Attualmente il Verona è sesto in classifica. Assistente di Aglietti, nello scorso campionato alla guida dell’Entella, sarà il brasiliano Cesar Vinicius Cervo, 40 anni, anche lui ex Entella, per diletto, in Terza Categoria con il Marina Giulia di Chiavari.

 Cosenza-Venezia 1-1

 Con sei assenze pesanti (Di Mariano, Citro, Bruscagin, Bentivoglio, Lombardi e Suciu), Serse Cosmi strappa un pareggio che rischia di non bastare. Segna Tutino in rovesciata, pareggia Bocalon. Altro infortunio grave per Pinato, che perde conoscenza dopo uno scontro con lo stesso Tutino e che viene ricoverato in ospedale per trauma cranico all’ospedale di Cosenza. Rimasto sotto osservazione tutta la notte potrebbe essere dimesso giovedì: «Il punto era il minimo che potessimo aspettarci — dice Cosmi — la situazione è difficile e la classifica impone di fare punti». Vincono Foggia e Livorno, oggi il Venezia farebbe i playout con i toscani e adesso è atteso dalla partita col Pescara sabato e all’ultima di campionato dal Carpi

 Padova-Lecce 2-1

 Sorprendente successo dei biancoscudati, fanalini di coda e che sono a un passo dalla retrocessione. Battuta l’ex capolista, che adesso rischia di non centrare la promozione in Serie A dovendo osservare un turno di riposo e con il Palermo a quattro punti. Segnano Baraye e Cappelletti, poi Minelli la combina grossa regalando un rigore a Mancosu. Ma finisce 2-1, con la Tribuna Fattori che rimane fuori dallo stadio per protesta: «Lotteremo fino alla fine — sottolinea Matteo Centurioni — anche se ci sono pochissime possibilità». Il Padova deve battere Benevento e Livorno per sperare in un clamoroso quanto improbabile aggancio ai playout. (Corriere.it)

Pubblicità
Pubblicità

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti