Veronaoggi.it

Pubblicità

Cangrande d'oro a Viviani: domani in Gran Guardia l'eccellenza dello sport veronese

Pin It

Il 2019 è senza dubbio l’anno delle due ruote.

premioCangrande350Aspettando la tappa veronese del Giro d’Italia, anche il “Cangrande d’oro” premia il ciclismo. Il riconoscimento andrà, infatti, ad Elia Viviani.

 La cerimonia di consegna si terrà Martedì 19 Febbraio, alle ore 18, in Gran Guardia. Sul palcoscenico, una dopo l’altra, le eccellenze dello sport veronese.

 Viviani, classe 1989 e da poco trentenne, non sarà l’unico professionista della bicicletta ad essere premiato. Damiano Cunego riceverà, infatti, il "Cangrande alla carriera". E poi sarà il turno di atleti, dirigenti, allenatori che si sono particolarmente distinti, portando l’immagine di Verona nel mondo.

 La serata sarà presentata dai giornalisti Mario Poli e Gianluca Tavellin. Ad intrattenere i presenti anche le performance delle ginnaste della Fondazione Bentegodi.

 Il premio Cangrande, organizzato dal Comune insieme alla Fondazione Bentegodi, è stato annunciato questa mattina a Palazzo Barbieri dall’assessore allo Sport Filippo Rando, insieme ai rappresentanti della Bentegodi: il vicepresidente Maurizio Pavan e il direttore Stefano Stanzial. Presenti il presidente della commissione consiliare per lo sport Stefano Bianchini e il presidente dell’Unione stampa sportiva italiana Alberto Nuvolari.

 “Sarà una serata speciale per tutto lo sport veronese – ha spiegato Rando -. La nostra città vanta numerose eccellenze in tante discipline, per questo ogni anno la giuria, che decreta a chi assegnare il premio, deve fare un lavoro importante, nel rispetto del regolamento del Cangrande. E quest’anno l’unanimità è stata per Elia Viviani”.

 “L’occasione sarà anche quella per ricordare alcune persone che sono state protagoniste della storia sportiva veronese – ha chiosato Nuvolari -. Uno di loro sarà Alberto Castagnetti, del quale ricorrono quest’anno i dieci anni dalla scomparsa”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità