Veronaoggi.it

Pubblicità

Ispra: più tempo per la caccia al cinghiale sul Baldo

Pin It

L’Ispra (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) ha accolto, nei giorni scorsi, la proposta

cinghiale uccisoPredatta dalla Provincia di Verona in accordo con la Regione del Veneto per il piano sperimentale di prelievo in selezione del cinghiale sul Monte Baldo per la stagione 2019/2020. Inoltre l'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale ha suggerito agli Enti di prolungare il periodo di caccia di selezione all’ungulato dal 31 Gennaio – data indicata nella proposta stilata dal biologo Ivano Confortini – a primavera. L’Ispra ha quindi concluso il proprio parere, obbligatorio e vincolante, invitando a implementare il periodo del prelievo per contrastare con maggiore efficacia i danni che l’animale reca all’agricoltura e il pericolo che può rappresentare sia sulle strade, sia per la biodiversità di un ambiente come quello del Baldo.

Accolti, tra i vari punti, anche il quantitativo del prelievo previsto, ovvero circa 400 capi annui di cui 300 attraverso la caccia di selezione, e gli orari per la stessa attività venatoria, prolungati fino alla mezzanotte in virtù delle abitudini notturne dell’animale soprattutto in estate. Nelle prossime ore i tecnici della Provincia incontreranno i colleghi della Regione del Veneto. Spetterà infatti a quest’ultima la delibera che potrà dare il via alla caccia dei cinghiali anche sul Baldo.

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti

Pubblicità
Pubblicità