Veronaoggi.it

Pubblicità

Cane sul balcone, multe fino a 500 euro

Pin It

Il fenomeno si accentua nel periodo estivo. Sono decine le chiamate che la polizia locale riceve per questo tipo di interventi

caneBalconeOipa600

Fioccano le multe, nella città di Giulietta, nei confronti di un numero crescente di cittadini che lasciano il cane sul balcone per molte ore al giorno. Fenomeno registrato tutto l’anno dalla polizia locale ma che si accentua in modo particolare d’estate e che può anche essere perseguito penalmente, se inquadrato come maltrattamento degli animali (il codice penale prevede un anno di reclusione e un’ammenda tra mille e diecimila euro). E allora l’amministrazione, che si è dotata di un consigliere per la Tutela degli animali, Laura Bocchi, ha deciso di introdurre nel regolamento comunale una specifica norma che proibisce la permanenza sui terrazzi delle bestiole per un tempo eccessivo. Tale divieto esiste già per i gatti.

 Punizione per i «proprietari sprovveduti»
 «Nel frattempo emettiamo sanzioni tra i 25 e i 500 euro a carico di proprietari diciamo sprovveduti che lasciano il cane sui balconi, così come nei sottoscala dei condomini, nei cortili, in aree rurali e perfino in stabili dismessi, per l’intera giornata — rivela Luigi Altamura, comandante della polizia locale —. C’è chi va al lavoro, chi esce, chi addirittura sta via tutto il weekend e molla la bestiola sul poggiolo. Il regolamento comunale ci impone di verificare il benessere dell’animale, controllandone lo stato di salute, la possibilità di disporre di acqua, cibo e spazi puliti e idonei all’esercizio fisico. Un balcone di un metro per un metro non è certo adatto allo scopo. Ogni giorno le segnalazioni di situazioni fuori controllo sono tante e così abbiamo formato quattro vigili, oggi specializzati nella tutela degli animali. È un problema sul quale stiamo lavorando da mesi». Per farsi un’idea delle dimensioni del fenomeno, basti pensare che a Verona ci sono 24.900 cani dotati di microchip: uno ogni 10 abitanti, bambini compresi.

 Le chiamate dei vicini
 «A volte ci chiamano inquilini che vedono scendere liquami dal balcone del piano di sopra, dove il cane sosta da troppo tempo per contenersi — aggiunge Altamura —. E poi c’è un’altra abitudine che sanzioniamo ed è molto diffusa soprattutto tra i turisti stranieri: quella di lasciare il cane in auto per ore. Il regolamento impone un tempo limitato e i finestrini aperti per consentire l’areazione ma non troppo, altrimenti il muso può restare incastrato, come in effetti è successo. Noi interveniamo con i vigili del fuoco e il Servizio veterinario, operativo 24 ore su 24. E non succede ovunque».

 Multe anche a chi usa animali per accattonaggio

 Su richiesta dei cittadini, la giunta guidata dal sindaco Federico Sboarina, è particolarmente attenta al benessere degli animali: 200 euro di multa vengono elevate a chi li usa per fare accattonaggio. (Corriere.it)

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti

Pubblicità
Pubblicità