Veronaoggi.it

Monteforte d’Alpone: camminata per scoprire le colline del Soave Classico

Pin It

Durante il percorso si potranno degustare i vini e i prodotti del territorio

Una camminata enogastronomica per scoprire le colline del Soave Classico, le quali nel 2015 hanno ottenuto il riconoscimento di primo Paesaggio rurale storico italiano dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali. Organizzata dalla sezione Enalcaccia Brognoligo, la 15a “Caminada tra le nostre vigne” avrà luogo Domenica 6 Maggio. Si tratta di un percorso ad anello non competitivo di 8 km che partirà alle 8 dalla piazza di Brognoligo di Monteforte d’Alpone e si concluderà a mezzogiorno. I partecipanti potranno scegliere tra due modalità di iscrizione: “caminada” con degustazione vini o “caminada” con degustazione e pranzo. Lungo il tragitto i partecipanti, ai quali verrà consegnato un sacchetto con il calice, potranno degustare i vini di nove cantine montefortiane.

 "Anche se viene pubblicizzata solo con locandine e passaparola, -spiega Dorino Salvaro, presidente di Enalcaccia Brognoligo- negli anni la manifestazione è cresciuta sempre di più, tanto da arrivare tra i 200 e 300 partecipanti. Negli ultimi 5 anni, inoltre, abbiamo coinvolto le cantine in modo che queste abbiano la possibilità di far conoscere il loro vino. Praticamente durante il percorso si troveranno i gazebi delle varie cantine dove si potranno degustare i vini abbinati ad un prodotto tipico locale che può essere una marmellata, un formaggio, un salume. Quest’anno per la prima volta parteciperanno anche i due fornai di Brognoligo che faranno assaggiare alcuni prodotti tipici di loro produzione."

 La vera novità di quest’anno, però, sarà la giornata ecologica che si svolgerà Sabato 5 Maggio, cioè il giorno prima della manifestazione. "Agli organizzatori della camminata -spiega Andrea Dal Bosco, consigliere con delega al Turismo di Monteforte- ho proposto di creare una giornata ecologica e loro hanno aderito con entusiasmo. Dato che il nostro territorio è quello che fa da traino all’enoturismo, è importante eliminare tutto ciò che deturpa il paesaggio: il sabato che precede la camminata, quindi, i volontari dell’associazione passeranno lungo il tracciato per raccogliere le piccole immondizie come bottiglie, carte, ecc. abbandonate da persone incivili."

Pubblicità