Veronaoggi.it

Pubblicità

San Giovanni Lupatoto: stanziati 36.000 euro per residenti in difficoltà

Pin It

Contributi alle famiglie in crisi, per pagare canoni di locazione, rata del mutuo e bollette del riscaldamento

salaConsiliare400Il Comune di San Giovanni Lupatoto ha pubblicato un bando per l’assegnazione dei contributi a integrazione dei canoni di locazione, della rata del mutuo e delle spese per il riscaldamento, per l’anno 2018, a favore delle famiglie in difficoltà economiche.

L’Amministrazione comunale, con Delibera di Giunta n. 308 del 13.11.2018, ha stanziato 36.000,00 euro per far fronte a questa iniziativa di carattere sociale. I requisiti per poter usufruire dei contributi sono: la cittadinanza italiana o Ue, la residenza nel Comune da 5 anni, la non titolarità di ulteriori proprietà, essere in possesso dell’ISEE con valore inferiore o uguale a 17.500,00 euro, non aver beneficiato di altri contributi di questo tipo e non aver ricevuto lo sfratto. Altresì: è necessario essere titolare di un regolare contratto di locazione; in caso di separazione la domanda va presentata dal coniuge residente nell’alloggio. Saranno avvantaggiati i nuclei famigliari con minori a carico.

L’importo erogabile massimo per i canoni di locazione è pari a due mensilità e comunque non superiore a 1.200,00 euro; le 3 fasce da considerare sono: fascia 1 da 0 a 6.000,00 euro, con contributo del 100%; fascia 2 da 6.001,00 a 12.000,00 euro con contributo 80%; fascia 3 da 12.001,00 a 17.500,00 euro con contributo del 50%.
Invece l’importo del contributo massimo erogabile per le spese di riscaldamento sarà calcolato (tenendo conto di una spesa media mensile documentata pari o superiore a 100,00 euro): fascia 1 contributo 100% fino a massimo 200,00 euro; fascia 2 contributo 80% fino a massimo 160,00 euro; fascia 3 contributo 50% fino a massimo 100,00 euro.
In sostanza la somma complessiva messa a disposizione per i contributi è di 36.000,00 euro, così suddivisa: 25.000,00 per la fascia 1, 7.000,00 euro per la fascia 2 e 4.000,00 euro per la fascia 3.

Le domande di partecipazione al Bando dovranno essere presentate all’Ufficio Protocollo del Comune entro le ore 13,00 del 17.12.2018. Le informazioni e la modulistica sono reperibili sul sito del Comune alla sezione Bandi di gara.

“L’intento – spiega l’assessore ai servizi sociali Maurizio Simonato – è di sostenere quelle famiglie che normalmente non si rivolgono ai servizi sociali, ma che perdurando la crisi economica e finanziaria in atto da anni, hanno difficoltà a pagare dei canoni di affitto o rate di mutuo o alcune bollette del gas. A costoro vorremmo dare un sostegno ed una speranza. Per questo motivo sono esclusi coloro che hanno già goduto di contributi comunali per queste casistiche. Prosegue con questo bando l’azione della Amministrazione Comunale per ridurre il disagio abitativo, dopo l’eccezionale disponibilità dei 32 appartamenti di edilizia residenziale pubblica, i contributi alle morosità incolpevoli e le altre misure di sostegno all’abitare”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità