Veronaoggi.it

Pubblicità

San Martino: iniziati i lavori per realizzazione marciapiede di via Pasubio

Pin It

Sono partiti nei giorni scorsi i tanto attesi lavori per realizzare il tratto di marciapiede in via Pasubio, nel quartiere di Borgo della Vittoria, a San Martino Buon Albergo.

ViaPasubioLavoriMarciapiede450Dopo aver raggiunto l’accordo con i proprietari dell’area per la cessione di una porzione di terreno, il Comune ha potuto dare il via all’intervento, che consentirà di creare un nuovo passaggio pedonale largo un metro e mezzo e lungo circa 40 metri, il quale metterà in collegamento i marciapiedi già esistenti e interrotti fino ad oggi dalla presenza della proprietà privata.

“L’intervento contente di mettere in sicurezza un strado di strada fino ad oggi pericoloso per i pedoni. Pensiamo in particolare anche ai disabili e ai genitori che passeggiano con le carrozzine, ma quel tratto di strada è molto frequentato anche dai giovani studenti che si recano a scuola a piedi dal quartiere di Borgo della Vittoria – spiega il sindaco Franco De Santi -. I lavori di via Pasubio si inseriscono in una strategia più ampia, messa in atto dalla nostra amministrazione comunale, che prevede il graduale abbattimento delle barriere architettoniche presenti nel territorio”.

I proprietari, su richiesta del Comune, hanno ceduto gratuitamente lo spazio necessario per realizzare il marciapiede, che ha un costo di circa 30mila euro. Il progetto prevede l’arretramento della recinzione dell’area privata di un metro e mezzo, per consentire la realizzazione del tratto mancante. “Si tratta di un intervento atteso da anni, molto sentito perché risolve definitivamente un problema di sicurezza – afferma il vicesindaco e assessore alle Manutenzioni Mauro Gaspari -. In questi giorni abbiamo avuto molti riscontri positivi, sia incontrando personalmente i cittadini, che sulla pagina Facebook del Comune. Cogliamo l’occasione per ringraziare i proprietari dell’area che si sono resi disponibili e hanno capito l’importanza di un intervento simile per il nostro territorio”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità