Veronaoggi.it

Pubblicità

Lavori Consiglio comunale del 27 Giugno

Pin It

Approvato all’unanimità dal Consiglio, con 33 voti favorevoli, l’adeguamento del Regolamento della Consulta

del volontariato di Protezione Civile locale, del 1993, al Codice nazionale della Protezione Civile, in vigore dal 2018. Per un maggior collegamento tra mondo del volontariato e Comune, risulta significativa la novità introdotta dal codice nazionale, che consente anche la presenza, senza diritto di voto, del responsabile dell’Unità operativa della Protezione Civile nelle riunioni dell'assemblea e del direttivo. Particolare attenzione viene inoltre rivolta all'obbligo, in capo alle associazioni presenti nella Consulta Comunale, di essere iscritte nell'elenco delle associazioni di Protezione Civile tenuto dalla Regione Veneto.

 Successivamente, con 21 voti favorevoli ed 11 astenuti, è stata approvata dall’aula la mozione della maggioranza sulla filovia, per venire incontro alle richieste della cittadinanza su viabilità, parcheggi e alberi. Il testo, presentato dal capogruppo di Battiti Daniele Perbellini, chiede lo sdoppiamento del percorso fra via Pisano e via Spolverini. In questo modo, via Pisano conserva gli attuali parcheggi e la filovia la percorre in direzione centro città, mentre via Spolverini viene utilizzata per il ritorno della filovia verso Borgo Venezia e San Michele. Infine, è stato proposto di far effettuare ad Amt uno studio per la salvaguardia, nei casi possibili, degli alberi presenti lungo il percorso.

 All’unanimità, con 32 voti favorevoli, è stata approvata anche la mozione sottoscritta dalla consigliera Pd Elisa La Paglia. Nell’ambito della sicurezza sui mezzi di trasporto pubblico scolastico, il documento impegna l’Amministrazione a verificare la possibilità di richiedere alle ditte vincitrici del bando di affidamento del servizio, l’adeguamento dei mezzi con le specifiche cinture di sicurezza; a prevedere un punteggio aggiuntivo, nel bando per l’affidamento del servizio, alle aziende appaltatrici che siano già in possesso di mezzi dotati di tutti i sistemi di sicurezza richiesti dalla legge.

 Con 32 voti favorevoli ed 1 astenuto, è stata approvata la mozione proposta dal capogruppo di Verona Pulita Mauro Bonato che impegna l’Amministrazione ad attivarsi nei confronti di Amia perché fornisca i dettagli dei costi sostenuti con il progetto Albania. Tale somma dovrà, inoltre, essere restituita da Agsm entro il prossimo 30 Novembre, prevedendo un acconto immediato di 400 mila euro a copertura delle spese di gestione sostenute con il servizio di raccolta dei rifiuti attivato nella città di Tirana.

 Infine, respinta con 21 voti contrari e 11 favorevoli, la mozione sul progetto filobus proposta dalle minoranze, primo firmatario il capogruppo Lista Tosi Flavio Tosi. Il documento proponeva lo sdoppiamento della linea tra via Pisano e viale Spolverini, per due sensi di marcia. Inoltre, proponeva una ulteriore variante, per un impianto semaforico ‘intelligente’ tra ponte Navi e via XX Settembre. Infine, la modifica del tracciato in via Fra’ Giocondo con alcune variazioni nella posizione del capolinea e della rotatoria.

Pubblicità
Pubblicità

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti