Veronaoggi.it

Pubblicità

Nuovi funzionari in forza alla Questura di Verona

Pin It

È stata presentata ieri la riorganizzazione degli Uffici della Questura di Verona, conseguente all’assegnazione di quattro nuovi Funzionari della Polizia di Stato.

nuoviFunzionari650

Il Vice Questore Vicario,  Giuseppe Maggese, ha presentato personalmente, in conferenza stampa, i nuovi arrivati e illustrato i cambi al vertice di alcuni degli Uffici della Questura Scaligera.
Insediate già da un paio di mesi,  Vane Pellegrino e Elena Zanette, entrambe provenienti dal 107° Corso di Formazione per Commiri della Polizia di Stato, hanno assunto, rispettivamente, l’una il ruolo di Portavoce del Questore, Funzionario Addetto alla Divisione Gabinetto, Responsabile dell’Ufficio Relazioni Esterne e dell’Ufficio Stampa, mentre l’altra l’incarico di Funzionario Addetto all’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico.

Vane Pellegrino, trentaquattrenne di Marsala, palermitana di nascita, inizia la sua carriera come Agente della Polizia di Stato nel 2011. Dopo aver frequentato la Scuola Allievi Agenti di Campobasso, viene assegnata alla Divisione di Gabinetto della Questura di Firenze ove svolge le sue funzioni fino al 2017, anno in cui decide di partecipare al concorso per Commiri di Polizia. Già laureata in Giurisprudenza presso l'Università di Bologna dieci anni prima, abilitata all’esercizio della Professione Forense, titolare del Diploma Triennale Internazionale di Specializzazione in Scienze Criminologiche, conseguito all’Università di Bruxelles, autrice di alcune pubblicazioni specialistiche in manuali di Criminologia, Criminalistica e Scienze Investigative, la  Pellegrino inizia, così, a frequentare i due anni di corso alla Scuola Superiore di Polizia per poi essere assegnata, come prima sede, alla Questura di Verona.

Elena Zanette, trentacinquenne, anch’e frequentatrice del 107° corso per Commissari della Polizia di Stato, completa il suo percorso universitario all’Università degli Studi di Padova nel 2012. Dopo la laurea in Giurisprudenza, nel 2013 consegue il Diploma in Violino presso il Conservatorio di Musica di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, sua città d’origine. Nel 2017 vince il concorso per Funzionari della Polizia di Stato e dopo due anni di formazione, con il ruolo di Commissario, viene assegnata alla Questura di Verona.

Ulteriori cambiamenti hanno interessato anche la Divisione Anticrimine e la Divisione di Polizia Amministrativa e Sociale, dirette, rispettivamente, da Giuseppe Annicchiarico e da Antonio Bocelli: entrambi investiti del grado di Primo Dirigente della Polizia di Stato, si sono arruolati in Polizia nel 1994 come Agenti Ausiliari di Leva ed hanno avuto accesso al ruolo dei Funzionari nel 1999, dopo aver conseguito la Laurea in Giurisprudenza e a seguito della vincita del Concorso per Vice Commiri della Polizia di Stato.

Giuseppe Annicchiarico, cinquant’anni, tarantino di nascita, vanta molteplici esperienze: prima di essere assegnato alla Questura di Verona, ha prestato servizio in ben 13 diverse sedi, 12 al sud e una al nord Italia. Assumendo, nel corso della sua carriera, la Dirigenza dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico presso le Questure di Trapani e di Mantova, la direzione di due Squadre Mobili, l’una presso la Questura di Campobasso e l’altra presso la Questura di Foggia e, ancora, della D.I.G.O.S. nella Questura di Taranto. Annicchiarico ha svolto prevalentemente incarichi di Polizia Giudiziaria, l'ultimo dei quali presso la Questura di Napoli, come Dirigente del Reparto Prevenzione Crimine “Campania”. Dal 10 giugno di quest’anno, con l’incarico di Dirigente della Divisione Anticrimine, è in forza alla Questura di Verona.

Il Primo Dirigente della Polizia di Stato,  Antonio Bocelli, classe 1968, di origine toscana, laureato in Giurisprudenza e in Scienze della Pubblica Amministrazione, ha prestato servizio, a seguito dell’accesso al ruolo dei Funzionari della Polizia di Stato, presso l’U.P.G.S.P. della Questura di Napoli con l’incarico di Responsabile di un Turno delle Volanti. Dopo questa prima esperienza, durata due anni, ha preso servizio alla Questura di Teramo dove ha assunto il ruolo di Dirigente della D.I.G.O.S. fino al 2004, anno in cui è stato assegnato al Servizio Centrale Antiterrorismo della Polizia di Stato presso la Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione. Dal 2015 al 2017 il  Bocelli ha poi esercitato le proprie funzioni presso le Questure di Brindisi e L’Aquila, sedi nelle quali gli sono state assegnate nuovamente, in qualità di Dirigente, le Divisioni Investigazioni Generali e Operazioni Speciali. Nel corso della sua carriera ha svolto numerose attività investigative per il contrasto del terrorismo interno e internazionale, in particolare di matrice jihadista. Molteplici, inoltre, le indagini condotte per reati commessi da pubblici amministratori nei confronti della P.A. Con la sua esperienza pluridecennale, il  Bocelli dirigerà la Divisione P.A.S. della Questura di Verona.

Durante la Conferenza Stampa di presentazione dei nuovi Funzionari, il Vice Questore Vicario,  Giuseppe Maggese, ha inoltre comunicato il cambio al vertice dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico che sarà diretto dal Vice Questore della Polizia di Stato  Anna Capozzo, precedentemente in servizio, in qualità di Vice Dirigente, presso la Divisione Anticrimine della Questura scaligera.

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti

Pubblicità
Pubblicità