Veronaoggi.it

Pubblicità

Nuovo semafoto intelligente tra stradone Maffei e Largo Pasubio

Pin It

Un impianto semaforico di ultima generazione per migliorare velocità e qualità del trasporto pubblico.

mappaSemaforoPasubio400È questo l’obiettivo del semaforo intelligente, installato all’incrocio tra stradone Scipione Maffei e largo Divisione Pasubio. L’impianto entrato in funzione di recente, infatti, agevola la svolta a destra, verso piazza Bra, dei mezzi pubblici che provengono dalla corsia preferenziale di stradone Maffei e garantisce a bus e taxi una maggiore velocità commerciale.

 Il funzionamento del nuovo semaforo è stato illustrato dall’assessore al Traffico Luca Zanotto e dal presidente di Radio Taxi Verona Mirco Grigolato.

 L’intervento sull’incrocio ha previsto, dapprima, la creazione in stradone Maffei di 2 corsie, una per la svolta a destra e una a sinistra. In questo modo, i mezzi pubblici che svoltano a sinistra non intralciano più le manovre di bus e taxi che girano verso piazza Bra. Contemporaneamente, sono stati installati due sensori di chiamata, uno nella corsia preferenziale in largo Pasubio (per la svolta a sinistra dei mezzi pubblici) e l’altro nella nuova corsia di svolta a destra di stradone Maffei. Un terzo sensore, per il conteggio dei mezzi, è entrato in funzione in via Pallone.

 Il nuovo semaforo intelligente prevede che in caso di chiamata dei bus, che svoltano da largo Pasubio verso sinistra, scatti il verde anche per i mezzi pubblici che girano da stradone Maffei verso destra. In questa maniera, si anticipa il verde e la sua durata per chi svolta verso piazza Bra.

 In assenza di bus, inoltre, il semaforo non dà via libera ai mezzi pubblici che girano da largo Pasubio verso sinistra, aumentando così le percentuali di verde degli altri impianti semaforici dell’incrocio.

 “La modifica di questo impianto – ha detto l’assessore Zanotto – razionalizza e migliora la logistica di tutto l’incrocio. Infatti, grazie all’upgrade delle tecnologie utilizzate, i mezzi pubblici rimangono fermi per meno tempo al semaforo perché avvicinandosi all’incrocio fanno scattare il verde e ottengono priorità. Il traffico diventa così più fluido e si aumenta la velocità commerciale dei mezzi e, di conseguenza, la qualità del servizio pubblico. L’investimento complessivo sostenuto dall’Amministrazione è pari a 5 mila euro”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità