Veronaoggi.it

Verona: in Arena spettacolo su ghiaccio "Romeo & Juliet"

Pin It

E’ stato consegnato al sindaco Federico Sboarina il primo biglietto dello spettacolo russo “Romeo & Juliet”,

RomeoJulietBiglietto700

il musical sul ghiaccio che arriva in Arena il 6 Ottobre, prima data europea.
 E' gia partita infatti la prevendita dei biglietti per quello che si preannuncia uno show davvero unico, che porta la firma del russo Ilya Averbukh, produttore, coreografo ed ex campione mondiale di pattinaggio, nonché curatore delle cerimonie dei Mondiali di Calcio di Russia 2018.

 Ancora una volta, quindi, il palco dell’Arena diventa un teatro internazionale, per una nuova e suggestiva versione della storia d’amore tra Giulietta e Romeo, oltre che un ponte per rafforzare il legame tra Verona e la Russia. Non a caso, infatti, “Romeo & Juliet” rappresenta uno dei principali eventi del “Russian Season”, il progetto culturale internazionale promosso dal governo russo in collaborazione con il ministero della Cultura, che nel 2018 coinvolge l’Italia con 40 appuntamenti tra arte e musica in grandi città. Lo show, patrocinato dal Comune, sarà l’evento conclusivo della stagione extra Opera Festival 2018 dell’Arena.

 “Ottobre sarà il mese della Russia”, ha detto il Sindaco, ricordando il tradizionale forum economico euroasiatico che si tiene a Verona in autunno, a cui quest’anno si aggiunge lo show in Arena.
 “Verona dimostra di poter avere un ruolo davvero importante nel rafforzare ulteriormente i rapporti tra Italia e Russia – ha aggiunto il Sindaco -. Stiamo lavorando su più fronti, a cominciare da quello culturale, e questo spettacolo ne è la dimostrazione. Sono certo che sarà uno show magnifico, reso unico dalla magia dell’Arena”.

 “Il più grande sogno di un artista è quello di esibirsi sul palco dell’Arena di Verona – ha detto il regista Ilya Averbukh -. Potete quindi capire l’entusiasmo e l’emozione per questo grande evento, frutto di un anno di lavoro e che riunisce un cast stellare, più di cento artisti tra atleti iridati e campioni olimpionici, cantanti, ballerini, artisti del circo, coreografi ed insegnanti”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità