Veronaoggi.it

Veronaoggi.it

Pubblicità

Verona: poliziotto salva aspirante suicida dalle acque dell’Adige

Pin It

La donna si era buttata dal ponte. L’uomo, fuori servizio, si è tuffato per ripescarla. E’ ricoverata in prognosi riservata

Doveva essere una tranquilla corsetta mattutina sul lungadige, ma per Alessandro Marchini, agente fuori servizio delle Volanti si è trasformata in un’operazione di salvataggio. Era all’altezza di Ponte Catena, domenica attorno alle 12,45, quando ha visto una donna scavalcare la ringhiera di ferro del ponte per gettarsi in Adige. «Un impatto tremendo, si è sentito distintamente il tonfo», così il poliziotto descrive la scena a ventiquattr’ore di distanza dall’accaduto. A quel punto è entrato in azione: è sceso nell’argine basso percorrendo l’accesso pedonale e si è buttato in acqua. «In quel tratto c’erano parecchi rovi, io ero in pantaloncini corti – racconta Marchini – ma la cosa che mi preoccupava di più era il fatto che non si vedeva dove iniziava l’acqua ed era pertanto impossibile misurare la profondità».

 In ogni caso, il poliziotto riesce a raggiungere la donna. «Il fondale in quel punto era molto basso, ed era chiaro che lei cadendo si era fatta molto male. Tuttavia, quando l’ho trovata era completamente immersa, benché cosciente. A quel punto le ho tenuto fuori la testa e le ho parlato nel tentativo di rassicurarla e di distrarla da quanto è successo». Sono poi arrivati i rinforzi, chiamati in un primo momento dallo stesso Marchini, quindi dalle persone sopra il ponte. Sul posto sono arrivate due volanti della questura: gli agenti si sono calati con una corda per dare una mano al collega. Quindi sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno sollevato la donna, 57 anni, con un’imbracatura. È stata ricoverata nel vicino ospedale di Borgo Trento, dove si trova ora in prognosi riservata. Non sarebbe in pericolo di vita, ma ha riportato diverse fratture: residente in zona, non sono noti i motivi che l’hanno spinta a buttarsi dal ponte. Il gesto del poliziotto è stato segnalato al questore Ivana Petricca e non è escluso un riconoscimento ufficiale per l’atto di salvataggio. (Corriere.it)

Pubblicità
Pubblicità

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Luigi Palamara
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti