Veronaoggi.it

Pubblicità

Verona, soffocato da un boccone. Anziano muore al ristorante

Pin It

Soffocato da un boccone mentre stava pranzando al tavolo del ristorante insieme all’inseparabile moglie e alla badante che da tempo ormai li accudiva.

Se n’è andato così, domenica, un anziano di Badia Calavena. È morto a 71 anni al ristorante «Ca’ del Diaolo» in via Ca’ del Diavolo, un locale di cui era diventato un cliente «storico». Stava mangiando della verdura cotta quando, improvvisamente, aveva accusato difficoltà di deglutizione. La moglie e la loro collaboratrice domestica, rendendosi conto della situazione, lo avevano subito accompagnato al bagno in attesa dell’arrivo dell’ambulanza. Purtroppo, però, ogni tentativo per farlo riprendere è alla fine risultato vano e i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Nella trattoria sono intervenuti i carabinieri di Badia Calavena che hanno anche informato dell’accaduto il pubblico ministero di turno Stefano Aresu. Non è stato comunque aperto alcun fascicolo d’indagine sulla tragedia: si è trattato di un evento fortuito e, secondo gli inquirenti, non sussiste alcun profilo di responsabilità. «Per noi, è quasi come se fosse morto una persona di famiglia, ci dispiace davvero moltissimo - spiegano al ristorante -. Era un nostro cliente affezionato, veniva qui insieme alla moglie ormai da anni, lo conoscevamo bene e lo facevamo sentire a casa».

La vittima, che una decina d’anni fa era stata colpita da un ictus, si trovava sulla sedia a rotelle da tempo. Pare che domenica non si sentisse tanto bene, tanto che la moglie gli aveva sconsigliato di uscire per pranzo. Ma lui aveva insistito: era una delle sue rare uscite settimanali, una boccata d’ossigeno dalla routine quotidiana. «Speriamo che non abbia sofferto - si augurano al ristorante -, a noi è sembrato che non se ne sia neppure reso conto. Di sicuro, la sua perdita ci lascia un vuoto profondo». Come in una famiglia. (Corriere.it)

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti

Pubblicità
Pubblicità