Veronaoggi.it

Pubblicità

In Novembre programmati controlli antidroga nei luoghi frequentati da studenti

Pin It

Sono stati 6 i controlli straordinari antidroga effettuati, ad Ottobre, dal Comune di Verona nell’ambito di “Scuole Sicure”, l’operazione realizzata grazie ai 62 mila euro finanziati dal ministero dell’Interno.

I servizi hanno riguardato le aree di transito degli studenti tra cui la stazione di Porta Nuova, bus urbani ed extraurbani e le aree esterne ad alcune scuole cittadine.
 Per il mese di Novembre ne sono già stati programmati altri 15 e la novità è che alcuni presidi hanno richiesto controlli mirati anche all’interno degli edifici scolastici.

 I dati di "Scuole Sicure" di ottobre sono stati presentati, in conferenza stampa, dal sindaco Federico Sboarina, dall’assessore alla Sicurezza Daniele Polato e dal comandante della Polizia municipale Luigi Altamura.
 Nel corso delle sei operazioni sono state identificate 342 persone, arrestati tre soggetti e segnalati alla Prefettura tre giovani come assuntori. Ma i controlli hanno portato anche al sequestro di 350 grammi di droga hashish e marijuana.

 “Verona – ha chiarito il sindaco Federico Sboarina – è stata la città che per prima ha realizzato le attività di controllo di ‘Scuole Sicure’ e nel nostro Comune sono stati compiuti i primi arresti per spaccio legati all’operazione. Grazie a questo progetto, abbiamo avviato una profonda attività di vigilanza, nel tragitto casa – scuola, a tutela dei ragazzi. I risultati che abbiamo ottenuto sono frutto dell’efficienza e dell’impegno della nostra Polizia locale e dell'importante finanziamento del ministero dell'Interno”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità