Veronaoggi.it

Comune Verona premiato per l'impegno a favore della legalità

Pin It

E’ stato consegnato ieri all’assessore alla Legalità Edi Maria Neri un attestato di riconoscenza dal

attestatoLegalita450presidente del Parlamento della Legalità Internazionale Nicolò Mannino, per l’impegno profuso a favore di una cultura di legalità.

 Il presidente è in questi giorni a Verona per un tour a ricordo del 26° anniversario della Strage di via D’Amelio, dove Paolo Borsellino trovò la morte il 19 Luglio del 1992.

Alla cerimonia, avvenuta ieri a Palazzo Barbieri, ha partecipato anche Maria Teresa Salaorni Turazza, mamma del poliziotto Massimiliano assassinato da una banda di ladri 23 anni fa e di Davide, entrato in polizia per onorare il fratello e anche lui ucciso in un conflitto a fuoco con un malvivente. Anche a lei, in rappresentanza di quanti per colpa del crimine hanno perduto un proprio caro, è stato consegnato da Mannino un attestato di riconoscenza e amicizia.
 
 “Un importante attesto di stima per me e per tutta l’Amministrazione che, prima in Italia, ha scelto di istituire un preciso assessorato alla Legalità, all’Anticorruzione e alla Trasparenza – sottolinea l’assessore Neri –, per sottolineare l’importanza di queste tematiche e la volontà di perseguirle sempre nell’articolata attività di gestione del bene pubblico. Ogni scelta e decisione amministrativa parte da questo punto imprescindibile. L’attività svolta da Mannino nel nostro Paese è straordinaria. Ogni giorno incontra giovani in tutta Italia per trasmettere l’oro l’importanza di questi valori e, soprattutto, dell’amore”.
 
 “Con le deleghe assegnate all’assessore Neri – precisa Mannino –, questa Amministrazione ha detto chiaramente da che parte vuole stare. Una scelta di campo importante, che non è facile trovare in Italia e che, con questo riconoscimento, sono felice di ringraziare. La lotta alla mafia è un movimento culturale di pensiero che ha bisogno del sostegno di tutti. A darci la forza sono stati fin dall’inizio i giovani, da cui è nata l’idea di un progetto formativo culturale, oggi punto di partenza di tutte le nostre attività”.
 
 Il Parlamento alla Legalità Internazionale, presieduto da Nicolò Mannino, è un movimento culturale che punta alla diffusione della verità e della giustizia. Nato anche per volere del giudice Antonino Caponnetto, coordinatore del pool antimafia di Palermo, il Parlamento ha come obiettivo quello di dialogare principalmente con il mondo della scuola affinché chiunque si metta in gioco per cooperare allo sviluppo del territorio e alla creazione di una società più giusta.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità