Veronaoggi.it

Pubblicità

Elettrodomestici in Veneto: sì al bene durevole, ma è una scelta green?

Pin It

Qual è la regione italiana che nel 2019 ha speso di più comprando beni durevoli? Il Veneto. Una risposta che potevamo facilmente immaginare visto che è un luogo dove l’economia è florida e tendente alla crescita.

findomesticPubb400Secondo i dati elaborati dall’Osservatorio dei Consumi Findomestic e analizzati in collaborazione con Prometeia, nel 2019 in Veneto sono stati spesi circa 6 miliardi e 684 milioni di euro per l’acquisto di autoi, elettrodomestici, mobili e tutti quegli oggetti che dovrebbero rimanere in nostro possesso per un bel po’ di anni prima di essere cambiati.

 Rispetto al 2018, questi dati segnano una crescita del 4,5% in Veneto sul consumo di beni durevoli e sono in linea con un generale miglioramento del settore in tutto il paese. Si parla, infatti, del 2,1% di crescita in più rispetto all’anno prima.

 Il mercato che ha guadagnato di più è quello automobilistico. In Veneto, si parla del 55% della spesa totale. Nella percentuale sono incluse non solo auto nuove, ma anche quelle usate. Anche gli elettrodomestici sono stati oggetto di numerosi acquisti nella regione. In questo ambito la crescita che si è registrata è pari al 2,8%. Complice dell’aumento è l’esistenza del Bonus mobili ed elettrodomestici previsto dalla Legge di bilancio che permette di detrarre circa il 50% da una spesa massima di 10 mila euro per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe A destinati a una casa ristrutturata. Anche in questo caso, i consumi della regione Veneto sono rispecchiati dal mercato nazionale. L’Associazione produttori di elettrodomestici di Confindustria - l’Applia - ha comunicato che nel 2019 la produzione di elettrodomestici è aumentata dell’1% e che le esportazioni verso l’estero sono cresciute del 6,1%.

 La città che ha speso di più per i beni di consumo durevoli è Verona. Quasi 423 milioni di euro per auto nuove (il 15,8% in più rispetto al 2018) e 88 milioni di euro per nuovi elettrodomestici. È stata registrata anche una crescita nell’acquisto dei mobili, dell’information technology e della telefonia, mentre un calo è stato evidenziato per l’elettronica di consumo in cui rientrano televisori e Hi-Fi.

 Sebbene questi dati siano confortanti dal punto di vista economico, c’è da chiedersi se il consumo di questi beni sia positivo a livello ambientale. Questo perché un’alta domanda da parte del mercato comporta un aumento della produzione e questo ha delle ripercussioni sulla natura. La realizzazione di un elettrodomestico comporta l’immissione nell’aria di una determinata quantità di CO2 che è inquinante.

 Anche sbarazzarsi di un elettrodomestico può comportare diversi tipi di problemi all’ambiente. Se si rompe, è normale che si debba sostituire, ma se il guasto è riparabile bisogna far di tutto per aggiustarlo anche se la garanzia è scaduta. Troppo spesso siamo abituati a buttar via qualcosa solo perché rimpiazzarlo è più comodo che aggiustarlo. Per gli elettrodomestici dobbiamo iniziare a essere un po’ più coscienziosi. Il servizio assistenza elettrodomestici a Verona sarà non solo attivo, ma anche vario, quindi va sfruttato. La stessa cosa si può dire per tutti gli altri comuni del Veneto.

 La crescita economica è importante, ma anche il nostro pianeta lo è. I compromessi si possono sempre trovare.

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti

Pubblicità
Pubblicità