Veronaoggi.it

Pubblicità

Randagismo: un incontro per capire il fenomeno

Pin It

Il randagismo appare come un fenomeno lontano, in realtà interessa da vicino anche Verona. La nostra città, infatti, è crocevia sia di traffici di cuccioli di razza, provenienti dall’Est Europa e dalla Romania, che di “adozioni” di cani randagi portati dal sud Italiae.

Randagismo450A volte sono i cittadini che, anche inconsapevolmente, alimentano il traffico di questi animali ritenendoli allevati in Italia, altre volte, in caso di adozione attraverso improvvisate catene di solidarietà, sono proprio i nuovi padroni a portare al canile gli animali perché non corrispondenti a quelli che pensavano di adottare o perché malati e difficili da trattare.

 Per comprendere meglio il fenomeno del randagismo, Usacli ha organizzato, con il patrocinio del Comune, l’incontro “Conoscere e contrastare il randagismo – L’esperienza di Save the Dogs and Other Animals”. L’appuntamento è in programma domani, venerdì 29 novembre, a partire dalle 18, nella sede Enaip di via Bencivenga – Biondani. Tra i relatori saranno presenti Sara Turetta, presidente di Save the Dogs e impegnata in un progetto di contrasto al randagismo nel sud Italia, Romano Giovannoni presidente di Enpa Verona e la giornalista Macri Puricelli.

 Hanno presentato l’incontro, questa mattina a palazzo Barbieri, l’assessore al Tempo libero Filippo Rando, il presidente di Usacli Verona Giuseppe Biasi e la moderatrice della serata Silvia Allegri.

 “Il randagismo è un fenomeno complesso che coinvolge suo malgrado la nostra città – ha detto l’assessore Rando –. Sosteniamo questa iniziativa, proprio con l’obiettivo di comprendere meglio questa realtà e per dare un futuro migliore ai nostri amici a quattro zampe che, ormai, sono parte integrante delle nostre famiglie”.

 “Il traffico di cuccioli – ha detto Allegri – segue strategie precise e punta a vendere i piccoli nelle ricche città del nord, come Verona. È un tipo di commercio che si incrementa nel periodo natalizio. Ecco perché abbiamo deciso di sensibilizzare i cittadini proprio ora”.

Veronaoggi.it è un prodotto della testata giornalistica WEBITALYNEWS
Direttore responsabile Jr. Ennio Pedrini
Direttore editoriale Marco Camilli
Registrazione Tribunale di Aosta N° 01/05 del 21 Gennaio 2005
P.IVA 01000080075

Contatti

Pubblicità
Pubblicità