Veronaoggi.it

Verona: sportello sperimentale per il benessere e l'autostima degli studenti

Pin It

Favorire il benessere degli studenti e supportarne l’autostima e le capacità, a partire dalle scuole dell’infanzia fino alle classi medie.

È questo l’obiettivo del progetto sperimentale “Sportello Benessere”, che nelle prossime settimane sarà attivato negli Istituti comprensivi 9, 11 e 18 (Valdonega, Veronetta e Borgo Roma) del Comune di Verona.

 La sperimentazione partirà con i colloqui con i docenti e i genitori dei bambini più piccoli, per creare nelle scuole dell’infanzia e primarie una progettualità su misura. A settembre, invece, è prevista l’apertura di veri e propri luoghi d’incontro, con psicologi e pedagogisti, all’interno delle scuole medie.

 Il progetto, ideato dalla psicopedagogista Antonella Elena Rossi e già attivo da anni sul lago di Garda, è promosso dalla commissione consiliare 5ª, che si occupa di Politiche per l’istruzione, con il sostegno dell’assessorato all’Istruzione, che ha destinato ad ogni Istituto Comprensivo 3 mila euro per l’attivazione dello sportello.

 L’iniziativa è stata presentata dall’assessore all’Istruzione Stefano Bertacco.

 “Si tratta di uno strumento di intervento concreto all’interno del mondo della scuola – ha spiegato Bertacco –, capace di favorire le relazioni tra docenti, famiglie e allievi, al fine di riconoscere situazioni di difficoltà e dare a bambini e ragazzi l’opportunità di essere supportati. Ringrazio tutte le forze politiche che hanno voluto e sostenuto questa iniziativa”.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità