Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Verona. Bilancio osservatorio incidenti mese Maggio: nessun decesso

Sono stati 724 gli incidenti stradali rilevati dalla Polizia municipale dall’inizio dell’anno, 159 nel mese di Maggio 2017,

complessivamente in lieve calo rispetto ai 729 che si erano verificati nei primi cinque mesi del dello scorso anno. La nota positiva e mai avvenuta prima è rappresentata dal fatto che ad oggi nessuno di essi ha avuto esito mortale, come invece è avvenuto nel 2016 quando, nello stesso periodo, si sono registrati sei decessi e 17 prognosi riservate.

I conducenti rimasti gravemente feriti sono invece tredici. Per meglio capire quanto sta accadendo occorre ricordare che l'Istat nel 1986 contava 46 incidenti mortali in città, nel 1998 ancora 43 in dodici mesi. Una vera strage. Ottantaquattro i feriti registrati in questo ultimo mese, cinque dei quali gravi, e 286 le persone coinvolte in incidenti ma illese. Nello stesso mese del 2016 i feriti erano invece stati 142, 4 dei quali molto gravi, e due erano anche decedute. La fascia d’età maggiormente interessata negli incidenti rilevati dalla Polizia municipale in questo aprile è quella che va da 31 a 50 anni, con 124 persone coinvolte. Seguono 115 persone nella fascia d'eta 18-30 anni. 24 erano minorenni.

La dinamica più frequente nei primi cinque mesi del 2017 rimane lo scontro frontale/laterale con 244 sinistri, seguita dall’urto contro un ostacolo (144), tamponamento (109) e scontro laterale (108). Sono stati 60 i pedoni investiti rispetto ai 76 dello stesso periodo del 2016, un calo consistente dovuto alla maggior attenzione dei conducenti ma anche ai numerosi controlli messi in campo dalla Polizia municipale che anche la scorsa settimana ha sanzionato 12 automobilisti che non hanno dato la precedenza agli attraversamenti pedonali.

Pubblicità