Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Sicurezza sul lavoro: pubblicato il bando ISI Inail 2017

Incentivi alle imprese per interventi su salute e sicurezza sul lavoro.

L’Inail ha pubblicato il nuovo bando “Incentivi ISI 2017” per migliorare i livelli di salute e sicurezza sul luogo di lavoro. In tutto, l’Istituto mette a disposizione più di 276 milioni di euro a fondo perduto alle imprese che vogliano migliorare le condizioni dei luoghi di lavoro, per adottare modelli organizzativi e di responsabilità sociale e, novità di questo bando, per opere di bonifica dell’amianto. 
Per le imprese ubicate in Veneto le risorse sono pari a 21.716.473 euro, di cui 8.211.173 euro per i progetti di investimento e per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, 2.540.586 euro per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto e 729.106 euro per progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

“Tenuto conto che le procedure per la verifica dei requisiti, la stesura e la presentazione delle richieste non è affatto semplice – spiega Valeria Bosco, segretario di Confartigianato Verona –, Confartigianato Verona si mette come sempre a disposizione delle imprese del territorio, fornendo un pronto servizio di accompagnamento nelle fasi di progettazione, elaborazione ed inserimento delle domande di contributo, monitoraggio delle stesse ed eventuale rendicontazione”.

I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura.
Il finanziamento è costituito da un contributo, in conto capitale, pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’Iva. Il contributo massimo erogabile è pari a 130.000,00 euro, mentre il contributo minimo ammissibile è pari a 5.000,00 euro.
“Per le imprese fino a 50 dipendenti, che presentino progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale – continua Bosco - non è fissato il limite minimo di contributo. Per i progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività, invece, il finanziamento massimo erogabile è pari a 50.000,00 euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000,00 euro”.

La procedura per l’assegnazione degli incentivi Inail ricalca quella adottata nelle edizioni precedenti: dal 19 Aprile 2018 e fino alle 18 del 31 Maggio 2018 potranno essere presentati i progetti tramite procedura telematica, ma solo se si è in possesso di un codice ditta registrato negli archivi Inail. Le imprese la cui domanda abbia raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità pari a 120 punti, a partire dal 7 Giugno 2018 potranno ottenere un codice che dovrà essere custodito dall’impresa ed utilizzato nel giorno dedicato all’inoltro telematico della domanda, durante il famigerato “click-day”. Le data e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande saranno pubblicate sul sito inail.it a partire dal 7 Giugno 2018.
“Se un’impresa sta programmando iniziative finalizzate al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro – conclude il segretario di Confartigianato Verona –, volendo oltretutto aumentare le possibilità di accesso agli incentivi, consigliamo di affidarsi al nostro servizio di assistenza, che negli anni ha ottenuto lusinghieri risultati in favore delle imprese, in ordine con i requisiti, che l’hanno utilizzato”.

Per informazioni e comunicazione di interesse, le imprese possono scrivere una e-mail all’indirizzo progettazione(at)artigianiupa.vr.it, entro e non oltre il 15 Febbraio 2018.
 

Pubblicità