Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Verona. Progetto “Nonni adottano studenti’

L’assessore ai Servizi sociali Anna Leso ha presentato questa mattina il progetto “Nonni adottano studenti’, ideato

confabitare350insieme all’associazione di proprietari immobiliari Confabitare con lo scopo di attivare la sussidiarietà tra generazioni.

L’iniziativa promuove l’incontro tra le esigenze abitative degli studenti universitari fuori sede e la disponibilità da parte di persone anziane di una stanza arredata, all’interno di un quadro di regole certe e monitorato da operatori dell’associazione dei proprietari immobiliari.

“Il progetto, sottoposto all’attenzione dei Servizi sociali dal consigliere comunale Fermo, sarà avviato in via sperimentale anche a Verona – ha spiegato Leso – dopo aver già riscosso successo a Bologna, dove è attivo da alcuni anni e dove ha dato casa gratuitamente a più di 80 studenti fuori sede, contribuendo anche a ridurre il fenomeno degli affitti in nero. Il concetto che sta alla base è quello di uno scambio tra anziani che dispongono di una stanza vuota, magari perché i figli non vivono più con loro, e gli studenti che non possono permettersi un affitto ma che possono compensare con la loro compagnia o magari sbrigando alcune piccole mansioni quotidiane”. “L’Amministrazione comunale - ha concluso Leso – promuoverà l’iniziativa presso le associazioni di anziani con cui collabora e si augura così di contribuire a questo positivo incontro tra generazioni.”

Informazioni sono disponibili sul sito confabitare.it 

Pubblicità