Utilizziamo cookies per migliorare la vostra esperienza sul nostro sito. Continuando a visitare questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies.

Polizia postale. Cyberbullismo: Safer Internet Day 2017

Ieri si è svolta l’iniziativa che celebrare il Safer Internet Day 2017, a cura della Polizia Postale e delle

Comunicazioni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca che ha organizzato workshop sul tema del cyberbullismo negli Istituti scolastici delle province di Venezia, Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Verona e Vicenza.
Un’edizione speciale di “Una vita da social” che prevede workshop in contemporanea il 7 Febbraio presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani. Gli operatori della Postale incontreranno circa 60mila ragazzi in occasione del Safer Internet Day, con lo slogan “Sii il cambiamento, uniti per un internet migliore”.

L’obiettivo delle attività di formazione è insegnare ai ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri.

La formazione sui temi della sicurezza e dell’uso responsabile della rete è un impegno quotidiano della Polizia di Stato e la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, della Università e della Ricerca è assolutamente determinante.

Iniziative come la giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet - ormai celebrata in oltre 100 paesi e da quest’anno anche giornata nazionale sul bullismo e cyberbullismo - sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all’attenzione di un grande numero di utenti, soprattutto adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori a un uso sicuro consapevole e responsabile della rete.

“Il Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni “Veneto” di Venezia e le dipendenti Sezioni saranno presenti in ogni provincia con personale qualificato della Specialità al fine di illustrare ai numerosi studenti partecipanti i pericoli e le insidie che i ragazzi possono incontrare durante la navigazione in internet. A tal fine, verranno affrontate le possibili soluzioni per prevenire e quindi evitare situazioni spiacevoli.”

L’obiettivo di questa giornata, dichiara Daniele De Martino, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni “Veneto” di Venezia, è quello di creare una maggiore consapevolezza, soprattutto nei giovani, su un uso corretto del Web e far capire che internet non è un” mondo virtuale ma reale.” Solo attraverso la cooperazione tra Forze di Polizia, genitori e personale degli istituti scolastici sarà possibile creare “una rete” di prevenzione e protezione per i nostri figli. Il personale del Compartimento e delle Sezioni operanti nelle province del Veneto quotidianamente si confronta con reati di cyberbullismo, stalking, pedopornografia e diffamazione commessi via Web. Siamo costantemente in prima linea per contrastare il così detto lato oscuro del Web.
A tal fine risultano preziosissime le attività di prevenzione, come quella di oggi.

Pubblicità